IL PROSSIMO AVVERSARIO: l’Acireale di mister Breve

LA SQUADRA. La bruciante sconfitta rimediata all’esordio in campionato sul campo del Troina ha scosso e come l’Acireale, voglioso di un riscatto immediato. Per ottenerlo, dovrà vincere la grinta della Nocerina di Gerardo Viscido, che affronterà domenica tra le mura amiche dello stadio “Tupparello”. I granata sono allenati da Carlo Breve, tecnico preparato che ha già allenato gli acesi nella stagione 2010/11, ottenendo una meritatissima promozione in Serie D. Mister Breve può contare su una rosa composta prevalentemente da giovani e da alcuni calciatori in grado di garantire qualità ed esperienza in mezzo al campo. Tra i pali gioca il classe ’98 Christian Biondi, portiere ex Igea Virtus che guiderà la difesa composta da Fabio Campanaro, Giovanni Di Pasquale, Carmelo Bellomonte (’99) e da Vincenzo Chiochia. Le chiavi del centrocampo sono affidate a Damiano Lentini, supportato dal ventenne Antonino Tramonte e dall’under Gabriele Talotta. In attacco giocano Salvatore Manfrellotti, l’ala destra ex Taranto Giuseppe Savanarola e Giuseppe Madonia, esperta punta centrale proveniente dalla Virtus Francavilla e in passato in forza al Matera e al Messina.

I PRECEDENTI. Escludendo una sconfitta casalinga rimediata nella stagione 1996/97, l’Acireale non è mai riuscito ad avere la meglio sulla Nocerina, che ha portato quasi sempre a casa l’intera posta in palio. La musica non è cambiata nemmeno lo scorso anno, quando rossoneri e acesi sono tornati ad affrontarsi dopo quindici stagioni. Infatti, dopo aver strappato in rimonta un punto prezioso nella gara d’andata, i molossi si sono imposti per uno a zero allo stadio “San Francesco” in quella di ritorno.

Domenico Pessolano, ForzaNocerina.it